Monteverde in il quartiere a portata di mouse

Le vostre lettere

La grande Mostra dell'Acqua Paola - Il Fontanone



"PAVLVS QVINTVS PONTIFEX MAXIMVS
AQVAM IN AGRO BRACCIANENSIS
SALVBERRIMIS E FONTIBVS COLLECTAM
VETERIBVS AQVAE ALSIETINAE DVCTIBVS RESTITVTIS
NOVISQVE ADDITIS XXXV AB MILLIARIO DVXIT"


Ecco la grande incisione che presenta a noi questa bellissima fontana. L'incisione tuttavia è errata, poiché vi si afferma che per condurre l'acqua alla fontana furono restaurati i condotti antichi delle acque Alsietine provenienti dal lacus Alsiatinus l'odierno lago di Martignano. La fontana invece venne realizzata per volontà di Paolo V Borghese, tra il 1608 e il 1612, da Giovanni Fontana, come grande Mostra dell'Acqua Paola (antica acqua Traiana), proveniente dal lago di Bracciano.
All'inizio la fontana non aveva la grande vasca che, assieme alle opere scultoree, le conferisce la sua grandiosità , ma cinque conche più piccole a raccogliere i getti d'acqua. Sembra infatti che lo stesso Giovanni Fontana si fosse ispirato ad un'altra sua creazione di una ventina di anni prima: la fontana del Mosè.
Nel 1690 il pontefice Alessandro VIII, fece creare davanti alla fontana il largo piazzale che ancora oggi possiamo ammirare e fece aggiungere alla fontana la grande vasca di marmo bianco, realizzata da Carlo Fontana, che la rese ancora più magnificente.

L'acquedotto Paolo consentì l'ingresso dell'acqua nelle case dei trasteverini. Ma purtroppo l'acqua non era potabile, e fu proprio in quel frangente che venne coniato uno dei famosi detti romani: "Vale quanto l'acqua Paola!"… praticamente nulla!

Si ricorda anche uno scritto di Pasquino dedicato all'inaugurazione della fontana:

Il miracolo è fatto, o Padre Santo
con l'acqua vostra che vi piace tanto,
ma sarebbe il portento assai più lieto
se l'acqua la cangiaste in vin d'Orvieto.


Nel XVII secolo Alessandro VII, volle adibire il giardino alle spalle della fontana ad Orto Botanico che, nel 1820, papa Pio VII volle trasferire nel giardino di Palazzo Salviati, ai piedi del Gianicolo.

©2005 Monteverde IN Info e Pubblicità - Accessibilità|