Monteverde in il quartiere a portata di mouse

Le vostre lettere

PIO IX e la distruzione della repubblica romana

 A Roma il 9 febbraio 1849 un'assemblea eletta a suffragio universale decreta la fine del potere temporale e proclama la Repubblica Romana, che fu cos√¨ l'unico Stato italiano ad essersi formato democraticamente.

Ma Pio IX non accetta di perdere ricchezze, proprietà e privilegi che il potere temporale garantiva alla Chiesa e rivolgendosi alle Potenze europee, così tuona da Gaeta dove è fuggito: "Roma è diventata una foresta di mostri frementi"; mentre il Card. Antonelli, segretario di Stato, chiede con forza: "il pronto concorso di forze armate per impedire che lo Stato pontificio cada in cenere per la potenza dell'incendio". Gli Stati europei dapprima tergiversano poi, alla fine di aprile, pur tra contrasti dovuti alla complessa situazione politica generale, accolgono gli appelli pontifici. Francia, Austria e Regno di Napoli aggrediscono così la Repubblica Romana con assalti contemporanei, ma non coordinati. Un po' in ritardo arriva anche l'esercito spagnolo, che però si accontenta di far finta di partecipare all'assalto.

Nonostante gli scarsissimi mezzi, la Repubblica resisté per quasi due mesi. Volontari giunsero da molte parti d'Italia. Il cannone tuonò sul Gianicolo per 28 giorni: migliaia di bombe vennero scagliate da una parte e dall'altra; anche Roma città venne bombardata. L'artiglieria romana, che per la precisione del tiro si guadagnò anche il rispetto del nemico, combatté fino alla sua totale distruzione avvenuta l'ultimo giorno di guerra.

La forte difesa di Roma repubblicana contro il vile assalto francese fu un momento di gloria di una citt√ resa apatica dall'interminabile iposi pontificia.

L'AUTORE

Augusto Rossi, di origine lombardo-piemontese, è nato a Roma, dove vive. Chimico-biologo, specializzato in analisi cliniche, è stato direttore di laboratori clinici. Cessata l'attività professionale si è dedicato agli studi storici, in particolare sul Risorgimento, per il quale ha sempre provato spiccato interesse.

©2005 Monteverde IN Info e Pubblicità - Accessibilità|