Monteverde in il quartiere a portata di mouse

Le vostre lettere

Risparmio enegetico

Monteverdein…risparmio energetico

Siamo “risparmiosi”. Passaci il termine, ma annunciamo con entusiasmo il rinnovato impianto di riscaldamento di un palazzo di via Jenner, a Monteverde.

Abbiamo vissuto questa nuova esperienza direttamente, perché siamo stati promotori di questa iniziativa condominiale. Siamo andati controtendenza rispetto a certi assertori degli impianti autonomi di riscaldamento. Chiaramente, ci siamo avvalsi della preziosa consulenza di un professionista del risparmio energetico.

Avevamo già qualche infarinatura sul problema e la logica, supportata dalla collaborazione, ci ha fatto capire che il risparmio si consegue in gruppo, non singolarmente. Un autobus consuma molto meno di altrettante macchine che trasportino  lo stesso numero di persone.  È un classico: l’unione fa la forza. Una sommatoria di caldaie singole ha un consumo sicuramente superiore a quello di una caldaia centralizzata, ma la considerazione che ha supportato meglio la tesi é stata quella che con le caldaie singole, accese in orari differenti tra i vari appartamenti e per un numero di ore molto variabili, rispetto alla permanenza in casa, avrebbe creato differenze termiche fra appartamenti abitati costantemente e quelli con dimora serale e notturna (in caso di inverni freddi, i consumi sarebbero stati gravosi per le abitazioni  confinanti con appartamenti disabitati per la maggior parte del giorno, ciò a causa della dispersione termica maggiore).

I passi qualificanti di tutta l’operazione sono  stati l’abbandono del gasolio ed  il conseguente passaggio al gas metano, oltre alla dotazione di un contatore  per ogni singolo radiatore,  con la possibilità di regolare la temperatura e le ore di accensione per ogni ambiente; l’adozione di una caldaia modulare a condensazione con autoregolazione della temperatura di esercizio, in funzione della temperatura esterna; il risparmio doppio dell’intera operazione, per la deduzione del 36% dall’IRPEF ed il risparmio annuale di ciascun condomino. Tenendo presente che una caldaia a condensazione può restare accesa tutto il giorno, mantenendo costante la temperatura di tutto il palazzo con l’impianto che lo attraversa,  e che ognuno può riscaldarsi all’abbisogna, il risparmio è certo.

Vogliamo mostrare i risparmi e la scheda tecnica dell’intera realizzazione, essendo sicuri di avere costruito un nuovo impianto ecologico, economico e rispettoso degli interessi di tutti.

 

Un interessante intervento di risparmio energetico realizzato nel quartiere Monteverde, a Roma.

 

Ing. Alfredo Marrocchelli

 

 

   

               Caldaia modulare a condensazione                           Termosifone con valvola
               ad alto risparmio energetico                                        termostastica e contabilizzatore
©2005 Monteverde IN Info e Pubblicità - Accessibilità|